Un esercizio per la tua schiena (parte 3)

Continua il nostro percorso per migliorare l’elasticità della muscolatura posteriore delle gambe ed arrivare ad allungare tutta la catena muscolare posteriore.

Per arrivare ad allungare una catena muscolare è per noi importante imparare a “sentire” la nostra muscolatura,  capire cosa allungare e cosa rilassare senza creare compensi, imparare a respirare nel modo migliore.

Siamo partiti da questo esercizio

 

 

Abbiamo proseguito con questo a gamba distesa

 

 

Se riesci a farlo senza sentire dolore allora puoi provare l’esercizio successivo.

 

Parti con la gamba completamente distesa, inspira,  ed espirando tira la cintura per avvicinare a te la gamba, tieni la posizione il tempo di espirare. Guadagna pochi gradi alla volta senza esagerare, come per gli esercizi precedenti non alzare il gluteo della gamba distesa dal tappetino e non contrarre spalle e zona cervicale tirando la cintura. Esegui 10 volte con la gamba destra e 10 volte con la gamba sinistra.

Potrai smettere di fare questo esercizio quando la punta del piede destro arriverà fino all’altezza dell’orecchio destro o quando arriverai a fare la spaccata come Heater Parisi .(FERMA! FERMA! Sto scherzando!!!)

Attenzione a non commettere questi errori :

– il rimbalzo, l’esecuzione è lenta e controllata, non devi fare dei molleggi

-la velocità, in alcuni testi lo stretching dinamico è associato ad un aumento di ampiezza e contemporaneamente di velocità di esecuzione, qui no, la velocità qui rimane costante se non addirittura rallenta per mantenere per più tempo l’allungamento.

-ricerca della massima escursione subito, non c’è fretta, se riesci già a fare questo esercizio vuol dire che hai la muscolatura elastica, se vuoi migliorare ancora dai il tempo di adattarsi.

Chiama  il n 0119401313 per qualsiasi dubbio o  manda  una email a info@alchemia.to.it per ricevere consigli personalizzati.

Fabrizio Cavagnino