Taglio cesareo e lombalgia

Perché la cicatrice deve essere trattata manualmente.

Come ogni cicatrice profonda anche quella da taglio cesareo crea zone di fissazione che, in questo caso, fanno ruotare il bacino e causano un’alterazione del sistema fasciale che svolge un ruolo fondamentale sulla postura.

Il sistema fasciale (tessuto connettivo che avvolge ogni organo, vaso, muscolo, osso del nostro corpo) può essere immaginato come una “pellicola” sotto pelle che percorre tutto il corpo dall’alto al basso e dall’interno all’esterno, senza interruzione.

La cicatrice da cesareo causa una variazione di tensione della fascia addomino-pelvica con punti di fissazione che portano il bacino in rotazione, stirando la muscolatura lombare e causando lombalgia.

Provate ad indossare una maglia molto aderente, pizzicarla con le dita sopra l’osso pubico (zona del taglio) e tirarla ad esempio verso destra. Vi accorgerete che le fibre della maglia si accumuleranno sulla destra e si stireranno sul lato sinistro fino al fianco e alla schiena; vi verrà voglia di assecondare la tensione della maglia e ruotare il bacino verso destra.

Questo è quello che accade alla vostra postura in seguito al parto con taglio cesareo, quando la cicatrice non è stata adeguatamente trattata, rilasciata, massaggiata nei mesi successivi al parto.

Con il passare del tempo infatti, questa continua tensione crea blocchi e difficoltà di movimento della zona lombare e del bacino. Si manifesta con la sensazione di “schiena rigida” nonostante il pilates, lo yoga e lo stretching.

Anche in questo caso affidarsi, dopo il parto, ad un’osteopata specializzata è fondamentale per prevenire o tornare a stare bene!

Con tecniche manuali “esterne” e delicate verranno trattate le cicatrici e le eventuali aderenze. L’eliminazione delle tensioni, associate a tecniche specifiche per ridare mobilità al bacino e alla colonna lombare, sono necessarie per eliminare questo tipo di mal di schiena.

Elisabetta Benappi,  specializzata in Osteopatia in gravidanza.

Prenota un trattamento