Mal di schiena e vita frenetica (anche in quarantena)

Ripetiamo spesso che la lombalgia è una patologia multifattoriale caratterizzata da molteplici cause, la maggior parte delle quali da ricercarsi nello stile di vita e nelle abitudini quotidiane.

La vita frenetica e l’accumulo di stress sono tra le possibili cause.

Per quanto riguarda la vita frenetica, in questo periodo non tutte le donne si sono fermate, ci sono donne che hanno continuato a lavorare come prima o alcune più di prima e in condizioni diverse. Ci sono donne che hanno lavorato da casa, adattando la propria abitazione ma con maggiori difficoltà rispetto all’ufficio. Donne che non hanno potuto lavorare e che si sono prese cura della casa e dei figli, dedicandosi esclusivamente all’organizzazione familiare ed altre che oltre alla propria gestione hanno dovuto aiutare parenti anziani costretti in casa. Con la situazione che sta cambiando cambieranno nuovamente le necessità, i ritmi e l’organizzazione.

Queste situazioni creano accumulo eccessivo di stress.

Ci sono donne che hanno vissuto questo periodo da sole senza il contatto con altre persone ricercandolo attraverso lo schermo di uno smartphone o un pc. Ci sono donne che ci dicono “come faccio ad essere stanca che sono due mesi che ho rallentato i miei ritmi?” . Ci sono donne preoccupate perché non sanno dove sistemare i figli adesso che riprenderanno a lavorare.

Qualsiasi sia la tua condizione hai dovuto gestire emozioni altalenanti, sfruttando i mezzi  a disposizione e aumentando le tue risorse personali.

Questa situazione, queste emozioni portano tensione muscolare specialmente del diaframma e della muscolatura  lombare oltre a problemi digestivi , stomaco e intestino. Un mal di schiena dovuto quindi  sia ad una cattiva postura,  a stati di ansia e stress, sia a cattive abitudini alimentari

Non puoi risolvere tutto, non puoi risolvere tutto subito.

Evita di ripeterti “dovrei staccare la spina, dovrei rilassarmi, dovrei iniziare a fare esercizio, dovrei mangiare meglio…”

Decidi di fare una cosa, che sia la più semplice per te e quella che consideri più attuabile.

Parti da lì, un passo alla volta.

Noi ti possiamo aiutare!

È quello che facciamo con la consulenza Schiena Viva.

Elisabetta, una donna come te, ti aiuterà a capire da dove iniziare per cambiare le cose.

Un primo passo che sia veramente Tuo, che non sia preconfezionato da qualcuno.

Un primo passo che ti eviterà di acquistare l’ennesimo abbonamento in palestra che non riuscirai a sfruttare,

Un primo passo che non sia “un ulteriore  impegno che non riuscirò a mantenere”.

Un primo passo per tornare a praticare la tua attività preferita che ora non riesci più a svolgere.

Ormai manca poco alla nostra riapertura. Se non puoi aspettare puoi chiamare il 0119401313 per fissare una videochiamata e Elisabetta ti aiuterà già da ora.