I 5 errori che commetti con la tua schiena

Se provi a digitare su Google : i rimedi per il mal di schiena,  i primi risultati che trovi sono: pomate, supporti passivi per avere la schiena “dritta”, farmaci in bustina, addirittura una braccialetto elettromagnetico con poteri straordinari per correggerti la postura (ci mancava solo più questo…).

Siamo tartassati da promesse mirabolanti, prodotti magici, pomate miracolose, pillole misteriose e ora anche dai braccialetti…

Sia la televisione e, sempre di più internet, provano ad ammaliarti con rimedi rapidi e prodigiosi.

Le tentazioni sono tante e, quando sei sotto pressione la prima cosa che sembra utile, magari consigliata da qualcuno, l’avrai provata…

Ti possiamo capire, ci sono momenti in cui sembra di essere vittima di un incantesimo, devi pensare a tutto e tutti e non hai tempo di pensare a te stessa e ti “aggrappi” al primo “appiglio” che possa diminuire il sintomo.

Ma sei proprio sicura che sia la soluzione migliore?

Riteniamo importante darti dei chiarimenti su alcuni degli errori che la televisione, internet o le leggende metropolitane ti portano a compiere.

1. Occuparsi del sintomo e non della causa con pomate, cerotti, farmaci.

2. Smettere di fare attività appena si sente la schiena un po’ dolente.

3. Considerare la schiena a pezzi, solo il tratto cervicale o solo la zona lombare.

4. Considerare il mal di schiena solo come dolore “meccanico”.

5. Dare la colpa del tuo mal di schiena ad un evento singolo e casuale o più eventi sporadici.

 

Elimina questi errori , modifica il tuo modo di pensare, affronta il mal di schiena con un approccio più ampio.

Come fare per eliminarli? Come puoi eliminare tutti i dubbi sul tuo mal di schiena?

Puoi farlo nella maniera più facile e veloce prenotando la consulenza gratuita Schiena Viva.

Capirai il motivo che ti porta ad avere sempre male alla schiena e capirai il modo più efficace per affrontarlo.

Chiama il n 0119401313 per prenotarla o invia una e mail a info@alchemia.to.it

Se non l’hai ancora fatto visita www.schienaviva.it

Fabrizio Cavagnino